mercoledì 23 settembre 2015

PAN, IL PICCOLO PRINCIPE E GONDRY: TUTTI AD ALICE NELLA CITTA'

di Matteo Marescalco

 
«A Leone Werth. Domando perdono ai bambini di aver dedicato questo libro a una persona grande. (...) Tutti i grandi sono stati bambini una volta. (Ma pochi di essi se ne ricordano). Perciò correggo la mia dedica: A Leone Werth. Quando era un bambino». (Il Piccolo Principe-Antoine De Saint-Exupéry)

«Io adesso so cose che nessun angelo sa: lo stupore del bambino ha fatto di me un uomo». (Il cielo sopra Berlino-Wim Wenders)

«Le stelle, per quanto meravigliose, non possono in alcun modo immischiarsi nelle faccende umane, ma devono limitarsi a guardare in eterno. (...) E così, quelle più anziane sono diventate cieche e taciturne (le stelle comunicano tra loro ammiccando con gli occhi), ma quelle più giovani si meravigliano ancora di tutto». (Peter Pan di James M. Barry)

E' stato presentato questa mattina, al Cinema Eden di Roma, nel cuore del quartiere Prati, il programma ufficiale della XIII edizione di Alice nella città, sezione parallela e autonoma della Festa del Cinema di Roma, quest'ultima giunta alla sua X edizione, e modellata sulla base del più noto Giffoni Film Festival.

Si intravede, già a partire dalla scelta del luogo di presentazione del programma, la nuova linea Detassis-Monda, decisa a coinvolgere l'intera città in CityFest, una sorta di festival del cinema diffuso dal centro storico alla periferia, caratterizzato da svariate iniziative: incontri con registi e attori, rassegne, anteprime, masterclass, approfondimenti sui generi e veri e propri corsi di formazione. E' la rivoluzione cittadina che ha già visto come protagonisti Robert De Niro e Marco Giallini, Nicolas Winding Refn e Gabriele Salvatore, ancora Piefrancesco Favino ed Elio Germano, fino al duo di Dieci inverni, Michele Riondino ed Isabella Ragonese. I prossimi appuntamenti, in date ancora da stabilire, vedranno la presenza di Franco Battiato, Francesca Archibugi, Teho Teardo, Sergio Castellitto e Matteo Garrone. A fine anno, inoltre, Giancarlo De Cataldo, Giorgio Gosetti e Mario Sesti cureranno un ciclo di Lezioni Criminali, analizzando le più belle scene dei film di Alfred Hitchcock.
 
La selezione di Alice nella città si scinde in quattro sezioni: Concorso, Alice/Panorama (che vedrà il proprio cuore pulsante nel distretto del cinema dello storico quartiere Pigneto), Fuori Concorso ed Eventi Speciali.

Saranno in Concorso: Departure di Andrew Steggall, Mustang di Deniz Gamze Erguven, Returning home di Henrik Martin Dahlsbakken, Scout di Laurie Weltz, Grandma di Paul Weitz, The big day di Pascal Plisson, Microbe & Gasoline di Michel Gondry, A Childhood di Philippe Claudel, Four Kings di Theresa von Eltz, The New Classmate di Ash-winy Iyer Tiwari e Il bambino di vetro di Federico Cruciani.

Nella sezione Alice/Panorama vi saranno: The Wolpack di Crystal Moselle, Street Opera di Haider Rashid, Raging Rose di Julia Kowalski, Monitor di Alessio Lauria, Long Way North di Remi Chaye, Sleeping Giant di Andrew Cividino, Closet monster di Stephen Dunn, The boy and the beast di Mamoru Hosoda, Alias Maria di Jose Iuis Regules, The new kid di Rudi Rosenberg.

Belle e Sebastien-L'avventura continua di Christian Duguay, Il piccolo principe di Mark OsborneIqbal: bambini senza paura di Michel Fuzellier e Babak Payami saranno nella sezione Fuori Concorso.
Infine, tra gli Eventi Speciali Pan-Viaggio nell'isola che non c'è di Joe WrightGame Therapy di Ryan Travis.  

Come film di chiusura, al termine della proiezione sarà proiettata la versione restaurata in digitale 2k di Alice nelle città di Wim Wenders, primo film dell'amatissima Trilogia della strada.

Nessun commento:

Posta un commento