martedì 3 febbraio 2015

P-RE-censioni - REcensioni PREsuntuose di Pietro* (*Tutto quello che avreste voluto sapere sui film del mese che noi non abbiamo avuto il coraggio di guardare) - Volume UNO

P-RE-CENSIONI - REcensioni PREsuntuose di Pietro  è la nuova rubrica mensile di Diario di un Cinefilo. Confidando nel vostro intelletto e sperando che non verrete a cercarci per punirci della satira politically scorrect da noi prodotta (si, la satira, ultimamente, sta andando parecchio di moda), vi forniamo una serie di recensioni aprioristiche e prevenute su film che non abbiamo ancora visto e che, in effetti, non abbiamo la più pallida intenzione di recuperare. Qua contano solo le nostre idee. Le vostre no. Vi forniamo anche una brevissima guida sulle modalità di utilizzo delle vostre opinioni. Al prossimo mese! (Per questo primo volume abbiamo preso in considerazione sia i film di Gennaio che di Febbraio, dalla prossima edizione avremo solo quelle del mese appena iniziato)





ITALO - La peggio fiscion italiana diventa cinema dell'emozione sfruttando animali e bambini; straconsigliato per chi vuole uscire di casa e ritrovare la stessa merda che può vedere comodamente sul divano di casa pagando il canone. 

FURY - Sembra Bastardi senza gloria, però senza Tarantino e Waltz; il regista è quello di Fast&furious, quindi c'è da aspettarsi inseguimenti tra carri armati al cardiopalma. 

ITALIANO MEDIO - Maccio che sfida il sistema, però prodotto dalla Medusa...


«In Bradley Cooper c'è il padre
sportivo, il fratellone buono, il cugino
che ti ha difeso nelle risse, l'amico che
ti ripara il motorino, il fidanzato che
fa felice la mamma, gli abbracci del
Mulino Bianco. Forse perdi un po'
in orgasmo ma ti prepara una
colazione da Dio e ti spiccia casa».
(Andrea Minuz) 
BIRDMAN - Tutti a menarla su quanto sia bello e fico (ovviamente solo i film con supereroi o ex-supereroi interessano tanto i masturbacomics delle ultime generazioni, ma vabbè); tanti pianisequenza, attori senza copione ma solo con un canovaccio: CAPOLAVORO!


AMERICAN SNIPER - Uno contro mille ce la fa. W i cecchini. W la democrazia. W Mamma Ammeriga!

TAKEN 3 - Liam Neeson n'tessopporto più, Forest si sta prostituendo ancor di più che negli anni '90, il regista ci ha regalato perle come Transporter 3 e Taken, quindi c'è da aspettarsi il meglio del peggio della merda.


NOI E LA GIULIA - Il cinema italiano finalmente si muove: attori provenienti dal Grande fratello o dal piccolo schermo, alla regia uno che non c'è mai stato, e poi buttiamogli pure un po' di mafia/camorra/'ndrangheta, che fa fico combatterla e i gggiovani che possono fare da volano per l'economia del paese!


I CAVALIERI DELLO ZODIACO - LA LEGGENDA DEL GRANDE TEMPIO - Dopo 15 anni, qualche genio del marketing pensa bene di riesumare I cavalieri dello zodiaco, però rifacendoli in 3D e facendoli doppiare dal cast originale, che ora potrebbe doppiare i cavalieri del gerialtriaco. 


NON SPOSATE LE MIE FIGLIE! - I francesi, con la loro solita ironia ammoscia palle, fanno questo film e colgono l'occasione per farlo uscire a marzo di quest'anno (in italia a Febbraio), un padre che sposa tre figlie con tre stranieri ed è razzista...indovina chi non andrà al cinema?



Ben Affleck prima di
Still Alice.
Ben Affleck dopo
Still Alice.
STILL ALICE - una tizia malata di Alzheimer che
poverina....zzZZzZZzzzz


NON C'E' 2 SENZA TE - Dal regista che non ha fatto un cazzo di altro, e attori del calibro di FABIO TROIANO, DINO ABBRESCIA, TOSCA D'ACQUINO, SAMUEL TROIANO (grandi doti di famiglia o nonnismo?!) e CRISTINA SERAFINI il nuovo film con BELEN, una zoccola che fa innamorare un gay, c'è da aspettarsi una trama innovativa, un intreccio fantasioso, l'assenza totale di cliché e una recitazione da Oscar.


Ultimo ma non meno importante un variegato carrello di film di questi due mesi

The imitation game - Big eyes - La teoria del tutto - Mortdecai - Biagio - L'Oriana - Turner - Unbroken 
avete veramente e sonoramente rotto il cazzo con i biopic

Nessun commento:

Posta un commento