Powered By Blogger

giovedì 31 gennaio 2019

DRAGON TRAINER-IL MONDO NASCOSTO

di Matteo Marescalco

L'atipica saga di Dragon Trainer, sviluppatasi nell'arco di un decennio e tratta dal libro Come addestrare un drago di Cressida Cowell, è ambientata nel mondo dei Vichinghi e racconta la storia di Hiccup, un gracile ragazzo di 15 anni che fatica ad ambientarsi e a dimostrare il suo valore in qualità di uccisore di draghi (la principale occupazione di ogni Vichingo), ma lui è destinato ad infrangere ogni tradizione e a cambiare la sua storia e quella degli altri. 

In questo terzo episodio, Hiccup ha preso il posto del padre Stoyck come leader del gruppo, nonostante non abbia ancora la stoffa della guida, mentre il suo amico Sdentato si è trasformato nel drago Alfa che tutti gli altri seguono. Quindi, in questo terzo episodio, uomini e draghi convivono pacificamente finchè Grimmel il grifagno, un assetato killer di Furie Buie minaccia la quiete del villaggio. L'uomo, infatti, è sulle tracce di Sdentato e ha promesso ai nemici di Hiccup di riportare in gabbia ogni drago in libertà. L'unica possibilità che rimane è quella di abbandonare la propria casa e di partire per un lungo viaggio alla ricerca del tanto vagheggiato mondo nascosto, il paradiso dei draghi di cui parlava il padre di Hiccup. 

Dopo un secondo capitolo poco ispirato, il vento della creatività sfrenata torna a soffiare sulla saga di Dragon Trainer. Il mondo nascosto, infatti, brilla per invenzioni visive ed eleganza formale innestate su un racconto di formazione dai toni profondamente classici. Il contrasto tra la tradizionalità del cammino di Hiccup e di Sdentato e tra l'handicap di cui sono portatori entrambi stride fortemente, con il merito di lanciare una nuova figura di eroe che non basa tutto sulla propria superiorità fisica ma, semmai, sul suo ingegno e sulle trovate della propria furbizia e moralità. I due amici, pur deficitari nel corpo, non lo sono nello spirito e nel cuore. 

E' proprio in questa forza d'animo che risiede la forza dei personaggi e del film, un coming-of-age sulla necessità di allontanarsi per crescere e diventare adulti. In questo senso, Dragon Trainer-Il mondo nascosto esplora i territori dell'infanzia, dell'adolescenza e dell'età adulta. Solido e toccante, il prodotto mostra la maturità artistica raggiunta in campo animato dalla Dreamworks con un racconto che commuove e colpisce l'anima, non rinunciando mai alla propria portata commerciale.

venerdì 25 gennaio 2019

DOPO ESSERE STATO PRESENTATO ALLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA, FAHRENHEIT 11/9 SBARCA IN HOME-VIDEO GRAZIE ALLA DISTRIBUZIONE DI KOCH MEDIA!

di Matteo Marescalco

Durante l'ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, uno dei più celebri personaggi statunitensi si è reso protagonista di una masterclass con il pubblico. Con cappello in testa, felpa abbondante sulle spalle ed immancabili occhiali da vista, il famigerato Michael Moore ha presentato anche il suo ultimo documentario, Fahrenheit 11/9, operazione speculare al Fahrenheit 9/11 che gli regalò la Palma d'Oro al Festival di Cannes. Il film è un doloroso grido d'allarme, un SOS lanciato dal cuore e, allo stesso tempo, un viaggio lungo la filmografia del documentarista americano. In gioco c'è la democrazia verso cui gli Stati Uniti si sono sempre diretti ma che si allontana sempre di più. 

Attraverso i propri documentari e libri, Michael Moore ha affrontato con spirito critico i problemi e le contraddizioni del sistema politico, economico e sociale degli USA, conquistando un grande successo di pubblico ma, nello stesso tempo, procurandosi anche una folta schiera di detrattori, che ne hanno criticato idee e metodi di indagine e di esposizione. Dall'11 Settembre 2001, Moore si sposta al 9 Novembre 2016, data di proclamazione di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti d'America. L'affresco liberale ed anticonservatore non prende di mira soltanto l'amministrazione degli Stati Uniti ma anche le politiche dei Democratici e dei Repubblicani che hanno portato all'attuale situazione politica. Il racconto non si sofferma sulle elezioni politiche che hanno decretato la vittoria di Trump ma è anche una chiamata all'azione da parte dell'inarrestabile e travolgente Michael Moore. 

A partire dal 17 Gennaio, Fahrenheit 11/9 è disponibile in DVD e in blu-ray grazie alla distribuzione di Koch Media. Con la sua solita sfacciataggine, Moore si muove nel tessuto filmico come un'icona e lo fa tornando sui propri temi chiave per un aggiornamento che sente necessario. Il documentarista ci va pesante sia contro i Repubblicani sia contro i Democratici. Probabilmente, è inutile soffermarsi ulteriormente ed anticipare altri aspetti del film. Il consiglio di chi vi scrive è quello di acquistare l'edizione home-video e di prendere parte al processo costruito da Moore, necessario per comprendere alcuni aspetti del mondo americano contemporaneo densi di oscuri segreti.

Scheda tecnica
Supporto: Blu-ray disc
Titolo: Fahrenheit 11/9
Durata: 2h 8minuti
Genere: Documentario
Produzione: USA 2018
Regia: Michael Moore
Sceneggiatura: Michael Moore
Cast: Michael Moore, Barack Obama, Donald Trump, Hillary Clinton, Bill Clinton
Distribuzione: Koch Media
Data di uscita: 17/1/2019
Formato video: 1080p, 1.78:1 24fps
Audio: Inglese Dolby Digital 5.1
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Trailer

GRAZIE A UNIVERSAL HOME ENTERTAINMENT, ARRIVA IN BLU-RAY GALLINE IN FUGA, CULT D'ANIMAZIONE DEGLI AARDMAN STUDIOS!

di Matteo Marescalco

Il mese di Gennaio regala a tutti i fedelissimi Universal la nuovissima edizione in blu-ray di uno dei più riusciti film d'animazione di tutti i tempi. Stiamo parlando di Galline in fuga, primo lungometraggio degli Aardman Studios, già noti al grande pubblico per i corti con Wallace e Gromit. Uscito a Natale del 2000, Galline in fuga ha conquistato i cuori di critica e pubblico, affermandosi come un eccellente successo commerciale e come un cult assoluto. Da pochi giorni, Universal Home Entertainment ha lanciato sul mercato per la prima volta l'edizione del film in blu-ray. 

Il racconto è incentrato sull'allevamento di galline della sig.ra Tweedy, un'allevatrice senza scrupoli desiderosa soltanto di accrescere il proprio capitale finanziario. Le galline sono tenute rinchiuse e sorvegliate all'interno di un recinto dalle sembianze di un lager. Il loro compito è produrre ogni giorno uova e le poverine che non sono in grado di farlo vengono uccise per dare vita ai famosi pasticci della sig.ra Tweedy. Il sogno delle galline è fuggire e guadagnare la libertà, sotto la guida del loro leader, l'intraprendente Gaia, autrice di diversi piani che falliscono miseramente. La quotidianità viene spezzata dall'arrivo a sorpresa di Rocky, un gallo baldanzoso e coraggioso che Gaia e le altre identificano come il salvatore, convinte che possa insegnare loro a volare. In cambio della loro protezione (in realtà, Rocky è un attrazione circense), il gallo accetta di restare ed addestrarle. Di fronte al pericolo, tuttavia, Rocky decide di fuggire, lasciando le galline davanti ad una cocente delusione: il gallo non sa volare e il suo numero consiste semplicemente nell'essere sparato in aria da un cannone. Ma Gaia e le altre non mollano e continuano a darsi da fare! 

Il film è estremamente raffinato e divertente e, di fronte ai numerosissimi lavori in CGI dell'animazione della nostra epoca, questo prodotto in claymation può letteralmente conquistare adulti e piccini. Inoltre, l'edizione in blu-ray dona al film una qualità visiva non riscontrabile nell'edizione in DVD. Alcuni contenuti speciali arricchiranno la vostra visione. Si tratta di Pollame in movimento: il making of di Galline in fuga, un interessante approfondimento dedicato allo studio dei personaggi e alla metodologia della stop-motion; Commento al film di Peter Lord e Nick Park e Documentario sulle Galline in fuga. Tutti questi approfondimenti vi chiariranno le idee sulla realizzazione del film, spiegando la magia alla base dell'animazione. 

Non abbiamo dubbi sul fatto che questa nuova edizione di Galline in fuga sia decisamente imperdibile!

Scheda tecnica
Supporto: Blu-ray
Titolo: Galline in fuga
Durata: 1h 25minuti
Genere: Animazione
Produzione: USA, Gran Bretagna, Francia 2000
Regia: Peter Lord, Nick Park
Sceneggiatura: Karey Kirkpatrick
Cast: Julia Sawalha, Mel Gibson, Miranda Richardson, Timothy Spall
Distribuzione: Universal Home Entertainment
Data di uscita: 16/01/2019
Formato video: 1080i/p High-Definition Widescreen 1.85:1
Audio: Inglese DTS-HD Master Audio 5.1, Italiano, Danese, Finlandese, Norvegese, Svedese DTS Digital Surround 5.1
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Danese, Finlandese, Norvegese, Svedese
Contenuti Speciali: Pollame in movimento: il making of di Galline in fuga, Commento al film di Peter Lord e Nick Park, Documentario sulle Galline in fuga

giovedì 24 gennaio 2019

GRAZIE A WARNER BROS, UN NEMICO CHE TI VUOLE BENE ARRIVA IN DVD DAL 24 GENNAIO!

di Matteo Marescalco

A completare le uscite home-video Warner Bros del mese di Gennaio a cui abbiamo potuto dare uno sguardo in anteprima ci pensa Un nemico che ti vuole bene, il film di Denis Rabaglia presentato in anteprima mondiale in occasione dell'ultima edizione del Locarno Festival. 

Il film, che vanta un cast di prim'ordine che comprende i nomi di Diego Abatantuono, Antonio Folletto, Sandra Milo, Antonio Catania e Massimo Ghini, è un atipico thriller all'italiana. Protagonista è il professore di astrofisica Enzo Stefanelli. Durante una notte di intensa pioggia, l'uomo soccorre e salva un giovane ferito da un colpo di arma da fuoco. Salvatore è un killer di professione e, per sdebitarsi, offre a Stefanelli la possibilità di uccidere il suo nemico per eccellenza. Il legame tra i due uomini si fa più forte quando Salvatore si fidanza con la figliastra del professore. Convinto di non avere nemici, Stefanelli dovrà ricredersi, man mano che riuscirà ad aprire gli occhi sulle reali intenzioni di tutte le persone che lo circondano. 

Un nemico che ti vuole bene riesce a fondere atmosfere da commedia all'italiana a squarci tenebrosi tipici del genere thriller. Il protagonista del film è un uomo per bene che preferisce osservare da lontano i disonesti, tenendoli alla debita distanza. Con lo sviluppo della narrazione, la curiosità dello spettatore riguarda la possibile evoluzione del personaggio interpretato da Diego Abatantuono. Riuscirà il professore a mantenere la propria moralità ed onestà intellettuale o resterà vittima del suo dark side?

Dal 24 Gennaio, il film è disponibile in DVD grazie a Warner Bros Home Entertainment. L'edizione è lineare e consente di effettuare diverse scelte. Nel disco c'è spazio anche per i contenuti speciali. Il Backstage del film, infatti, dà la possibilità agli attori principali di dire la propria opinione e contiene qualche approfondimento su location e tematiche affrontate. Nel complesso si tratta di una buona edizione senza particolari motivi di interesse.

Scheda tecnica
Supporto: DVD
Titolo: Un nemico che ti vuole bene
Durata: 1h 37minuti
Genere: Commedia, Thriller
Produzione: Italia 2018
Regia: Denis Rabaglia
Sceneggiatura: Heidrun Schleef, Denis Rabaglia, Luca De Beneditis, Diego Abatantuono, David McWater
Cast: Diego Abatantuono, Antonio Catania, Antonio Folletto, Massimo Ghini, Paolo Ruffini, Sandra Milo, Gisella Donadoni, Ciro Esposito, Roberto Ciufoli
Distribuzione: Warner Bros Home Entertainment
Data di uscita: 24/01/2019
Formato video: 16:9, 2.35:1
Audio: 5.1 Dolby Digital Italiano
Sottotitoli: Italiano, Inglese
Contenuti speciali: Backstage, Trailer internazionale

mercoledì 23 gennaio 2019

A ROMA ARRIVA LA NEVE? L'EDIZIONE HOME-VIDEO DI SMALLFOOT FARA' AL CASO VOSTRO!

di Matteo Marescalco

Lino Banfi nella commissione italiana per l'Unesco e il sogno della neve a Roma sono i due argomenti più dibattuti dell'ultimo periodo. Se anche voi siete in attesa spasmodica della neve nella Capitale, l'ultimo home-video Warner Bros può fare sicuramente al caso vostro! Stiamo parlando dell'edizione in DVD di Smallfoot-Il mio amico delle nevi, film uscito pochi mesi fa nelle sale cinematografiche!

Nel film di animazione, lo strano mondo degli Yeti è sostenuto da due giganteschi bisonti che reggono il peso di una montagna, sede della civiltà dei leggendari mostri delle nevi. Assumendo il punto di vista degli Yeti, però, i veri mostri sono gli esseri umani, che animano i loro racconti e le loro paure ancestrali. Il giovane Migo vive in un villaggio in cui ognuno svolge con attenzione il loro ruolo: c'è chi suona il gong che consente al sole di sorgere ogni mattina, chi lavora ad un misterioso marchingegno la cui funzione è ignota e chi alimenta le teorie cospirative sulla reale esistenza degli esseri umani, ribattezzati smallfoot. Migo vive casualmente l'incontro con uno di essi, Percy. Da quel momento in poi, viene allontanato dal villaggio perchè il guardino delle pietre, una sorta di guida spirituale degli yeti, ritiene che lui stia mentendo. La scoperta del giovane bigfoot manda in subbuglio l'intera comunità. La nuova missione di Migo è dimostrare agli amici yeti che gli smallfoot esistono veramente. Ha inizio un grande viaggio che coinvolgerà alcuni suoi amici e metterà a dura prova tutte le sue certezze. 

Smallfoot-Il mio amico delle nevi è un film perfetto per gli spettatori più giovani. Muovendosi tra attenzione estrema all'aspetto visivo e alla costruzione narrativa, l'ultimo prodotto Warner Bros catalizzerà l'attenzione di grandi e piccini. L'edizione home-video è, come al solito, lineare ed immediata. Il Menù Principale dà la possibilità di avviare il film, di impostare Lingua e Sottotitoli, di Selezionare le Scene e di optare per un giro tra i Contenuti Speciali. In modo particolare, Yeti or not, here they come! Immaginiamo lo smallfoot è dedicato ai temi veicolati dal film e alla realizzazione di alcune trovate visive.

Non perdete l'occasione per fare un grande acquisto e rispolverare il bambino che c'è in voi!

Scheda tecnica
Supporto: DVD
Titolo: Smallfoot-Il mio amico delle nevi
Durata: 1h 28minuti
Genere: Animazione
Produzione: USA 2018
Regia: Karey Kirkpatrick
Sceneggiatura: Karey Kirkpatrick, Clare Sera
Cast: Channing Tatum, James Corden, Lebron James, Zendaya Common, Danny DeVito, Gina Rodriguez
Distribuzione: Warner Bros Home Entertainment
Data di uscita: 24/01/2019
Formato video: 16:9, 2.40:1
Audio: Dolby Digital 5.1 Italiano, Inglese, Spagnolo
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Spagnolo
Contenuti Speciali: Yeti or not, here they come! Immaginiamo lo smallfoot!

sabato 19 gennaio 2019

GLASS

di Matteo Marescalco

*recensione pubblicata per Cinemonitor: http://www.cinemonitor.it/38184-glass-credere-nellincredibile-nel-nuovo-straordinario-film-compendio-di-shyamalan/

Oh Daddy, don't turn away
You know that I'm so scared
But will you watch me drown?

Durante l'ultima settimana, la critica mondiale, con rarissime eccezioni, si è dedicata alla distruzione sistematica e perversa di Glass, ultimo film di M. Night Shyamalan, nonché chiusura della trilogia dedicata ai supereroi, iniziata nel 2000 con un dramma intimista e portata avanti, a sorpresa, nel 2017, con un thriller psicologico old school. I film in questione sono Unbreakable e Split che, convergendo attraverso uno straordinario twist ending, hanno dato vita ad un affresco ambientato nello stesso universo narrativo. Nel finale di Split si scopre che il malato di mente che soffre di identità multiple abita lo stesso mondo di David Dunn, il Sorvegliante, e di Elijah Price, l'Uomo di Vetro, il collezionista di fumetti ed esperto d'arte che, nel lontano 2000, convinceva Dunn del suo statuto supereroistico. Abbiamo già dedicato un approfondimento allo Shyamalanverse, soffermandoci sulla sua straordinaria capacità di leggere (e persino anticipare) il proprio tempo. Pur tra debolezze ed incertezze, un po' come fosse un bambino insicuro («Bisogna avere sempre 9 anni per vedere il mondo così com'è»), Glass riesce persino a fare di più e ad affermarsi come un manifesto del cinema di Shyamalan, nel bene e nel male.

L'ultimo film del regista di origine indiane parte dalle stesse premesse che affondano le radici in Unbreakable ma ne ribalta la prospettiva (through the looking glass). Come il film del 2000 convinceva i suoi personaggi della reale esistenza dei supereroi, Glass compie il percorso opposto. David Dunn continua la sua personale battaglia contro la criminalità, l'Orda rapisce ancora ragazze colpevoli di non aver mai sofferto e di non poter attingere alla più alta forma di conoscenza umana e l'Uomo di Vetro è chiuso da 19 anni in un manicomio criminale. Lo scontro tra Dunn e la Bestia è inevitabile ma qualcuno sta tenendo sott'occhio entrambi gli uomini, osservando ogni loro singola mossa. Catturati dalla polizia, i due vengono rinchiusi nello stesso ospedale psichiatrico in cui è in cura anche Elijah Price e sottoposti alle cure della dottoressa Ellie Staple il cui obiettivo è curare le persone che credono di essere dei supereroi. Il contatto tra i tre offrirà a Price la possibilità di completare la stesura del suo personale fumetto nonostante i ripetuti interventi della dottoressa che vuole convincerli della falsità delle loro opinioni. I veri supereroi esistono o, semplicemente, credere nella propria singolarità rende straordinarie le persone comuni?

«Sono tempi mediocri, signora Dunn. La gente comincia a perdere la speranza. Per molti è difficile credere che ci siano cose straordinarie dentro di loro, come dentro chiunque altro». Il cinema di M. Night Shyamalan, in fin dei conti, è sempre stata una questione di fede in ciò che si vede ma, soprattutto, in ciò che non si vede. Nessuno meglio di lui, durante l'ultimo ventennio, è stato in grado di andare alla ricerca di quel legame di soprannaturale materialità che scorre tra i corpi degli esseri umani. Passando per trionfi di critica e di botteghino e per rovinose cadute, Shyamalan non ha mai smesso di prestare fede in un qualcosa di indefinibile che si è sempre agitato convulsamente nel suo universo immaginario. Qualcosa che potesse discutere il già visto e raccontato e le traiettorie lineari della vita, in cerca di un vizio strutturale. E tutto ciò, il regista di Philadelphia lo ha fatto con un candore difficilmente ravvisabile altrove, riuscendo anche a trasformare le sue oscure fiabe della buonanotte in cinema politico. Glass riesce a condensare l'universo shyamalaniano nelle 2 ore e 10 minuti di durata. I personaggi si aggirano in un mondo in cui ogni azione è ripresa e resa virale da smartphone, in cui dispositivi di sorveglianza servono ad innalzare muri e ad erigere fortini che possano proteggere da ogni forma di alterità, in cui ogni differenza è anestetizzata e resa sterile.

Ecco che Glass, aprendo il proprio tessuto narrativo a scarti di memoria tratti dalla carriera ventennale del regista, si dimostra pienamente consapevole del suo sentimentale "passato", in cui riflessi d'acqua e paure infantili si fondono con storie di amori perduti e di contatti umani. Insomma, nonostante sia un testo (troppo) aperto in grado di restituire innumerevoli suggestioni che rischiano di fargli perdere il baricentro, l'ultimo film di M. Night Shyamalan è soprattutto una dolorosa (de)costruzione anti-spettacolare, una ricognizione di apocalissi interiori, di normalità e sofferenze. E, più di ogni altra cosa, è un monumento alla diversità che si nutre di abbracci improvvisi in grado di rivoluzionare la vita di ogni essere umano, un inno a quel risveglio di massa (ricordate Lady in the water?) capace di farci cambiare sguardo sul mondo. 

mercoledì 9 gennaio 2019

IN ATTESA DI GLASS, RIANNODIAMO I FILI DELLO SHYAMALANVERSE!

di Matteo Marescalco

*articolo pubblicato per Cinemonitorhttp://www.cinemonitor.it/38156-in-attesa-di-glass-riannodiamo-i-fili-dello-shyamalanverse/

Come nei migliori racconti di formazione, la carriera di M. Night Shyamalan si è resa protagonista di un percorso accidentato e ricco di difficoltà. Dopo il clamoroso debutto con Il sesto senso, che gli ha fruttato il contratto più remunerativo che sia mai stato strappato ad una major, e gli eccellenti risultati raggiunti da Signs e da The Village, il regista di origine indiana è diventato uno dei personaggi hollywoodiani più odiati. Colpa del fallimento al botteghino di Lady in the water (film giudicato incomprensibile dai più) e di E venne il giorno e del disastro di critica e pubblico di L'ultimo dominatore dell'aria ed After Earth. Insomma, a cavallo con il secondo decennio degli anni 2000, uno dei più talentuosi registi della sua generazione, creatore di immaginario e di configurazioni del visibile, sembrava destinato all'ingeneroso limbo degli has been, l'inferno delle promesse non mantenute. Colpa di un talento che non è stato messo, effettivamente, a frutto o, piuttosto, di un'epoca settata su ritmi diversi e poco incline alla dimensione ipnotica della fiaba e dei sentimenti? 

La rumorosa rottura con la critica di tutto il mondo ha iniziato ad essere curata dal metodo Blum. A segnare la rinascita di M. Night Shyamalan, infatti, è stato The Visit, uno strano mockumentary con cui ripartire da zero. Budget ridotto all'osso, traumi familiari e rinnegamento apparente del decoupage classico che, tuttavia, lascia sopravvivere la memoria cinematografica assorbendo le principali immagini perturbanti della storia del cinema.

Nel 2017, l'anno di Split, l'anatroccolo è tornato cigno. A fronte di 9 milioni di dollari di budget, il film, che racconta la storia di Kevin Wendell Crumb (ribattezzato l'Orda), individuo dalle identità multiple, ha raggiunto la cifra di 280 milioni di dollari a livello globale, affermandosi come il maggior successo di sempre per Blumhouse. Ma c'è di più. La scena finale del film, infatti, ha stabilito una sorprendente e non annunciata connessione con Unbreakable, straordinario flash-forward-shyamalaniano del 2000. Insomma, lavorando sul corpo della narrazione, Shyamalan ha costruito uno sfasamento percettivo totale per spettatori e personaggi. Il film, infatti, transita fluidamente tra molteplici personalità (dal thriller psicologico all'horror di serie B fino alla sorpresa da cinecomic) e costruisce sul tradizionale colpo di scena finale uno slittamento di senso, fuggendo dalle catalogazioni predefinite.

Facciamo un passo indietro...
Con l'apparizione a sorpresa di Bruce Willis nel finale di Split, le ipotesi soprannaturali relative allo sviluppo del racconto inscrivono il film all'orizzonte dei supereroi. L'Orda, infatti, era nato per essere uno degli antagonisti di David Dunn in Unbreakable, finendo per essere espunto dal montaggio definitivo che avrebbe altrimenti raggiunto un minutaggio esagerato. Nessun altro cineasta al mondo avrebbe avuto il coraggio di sviluppare una trilogia sul mondo dei supereroi nel giro di 19 anni, a partire dal lontano 2000, quando il genere cinecomic non era ancora stato definito né codificato. I pochi film di supereroi usciti fino a quel momento e nel trentennio precedente (Superman di Donner, Batman di Burton ed il primo X-Men) rappresentavano soltanto un fenomeno estemporaneo che non lasciava presagire uno sviluppo del genere degno di nota. In tal senso (ribaltando i topoi di un genere non ancora nato), Unbreakable di M. Night Shyamalan è stato un vero e proprio predestinato. Perchè, collocandosi in un contesto di mercato totalmente vergine, annullando la spettacolarità a favore di un'epica del cuore, decostruendo lo stereotipo del supereroe, analizzando la sua interiorità ed umanità, il film ha anticipato e persino piegato al proprio sguardo un'evoluzione cinematografica che, ancora, non si era minimamente palesata a livello industriale.

Unbreakable è la storia di David Dunn, l'unico superstite a un incidente ferroviario. L'uomo prende lentamente coscienza dei propri superpoteri grazie all'aiuto di Elijah Price, afflitto da una rarissima malattia che lo rende fragile come un cristallo. Questa origin-story racconta l'eroe dentro ognuno di noi, il giustiziere che veglia sul grigiore della quotidianità, l'eccezionalità nascosta tra le pieghe di disagi e fratture familiari. Ma, soprattutto, il cinema di Shyamalan racconta, ancora una volta, la necessità dei sentimenti e dell'unione familiare come scudo protettivo contro le incertezze della vita. 

Il 2017 ha riallacciato tutti i frame trascorsi nell'arco di tempo tra Unbreakable e Split, proiettandoci direttamente al 17 Gennaio, data di uscita di Glass, la resa dei conti. La conclusione della trilogia, infatti, porterà in scena lo scontro tra David Dunn, Elijah Price e Kevin Wendell Crumb, veri supereroi o semplici persone suggestionate dalla loro singolarità a tal punto da credere di essere superuomini? Del film di prossima uscita, sappiamo che, eccezionalmente, due major “nemiche” come Universal e Disney collaboreranno per la sua strategia distributiva. Universal, infatti, con cui Shyamalan ha realizzato Split curerà la distribuzione americana di Glass, mentre Disney, che ha prodotto Unbreakable tramite Buena Vista, si occuperà della distribuzione nel resto del mondo.

Cosa speriamo di trovare in Glass? Senza dubbio, la stessa sincerità del resto del cinema di un regista che, da anni, si nutre dell'invisibile per creare sentimenti, l'etica di uno sguardo che usa il controcampo come forma di redenzione ai demoni interiori ed un racconto che, attraverso la sola composizione dell'immagine, riesce a farsi coinvolgimento assoluto e glorificazione del cinema e dei suoi meccanismi.

TRA LE USCITE HOME-VIDEO DI FEBBRAIO TARGATE KOCH MEDIA BRILLA L'ASTRO DELLA COLLECTOR'S EDITION DI PICNIC AD HANGING ROCK

di Matteo Marescalco

Il mese di Febbraio riserva una serie di sorprese anche per quanto riguarda il catalogo home-video Koch Media. Iniziamo con la collector's edition di Picnic ad Hanging Rock, uno dei capolavori di Peter Weir, regista de L'attimo fuggente e di The Truman Show. Il film che ha influenzato una generazione di cineasti sarà disponibile in DVD e in blu-ray a partire dal 14 Febbraio. Il primo San Valentino del XX secolo, un gruppo di ragazze dell'aristocratico collegio di Appleyard viene portato in gita sulla montagna di Hanging Rock. Alcune di loro scompariranno senza spiegazioni. Il film, che sarà in vendita in una nuova edizione con booklet di 20 pagine, scene tagliate e making of, è un thriller tutto al femminile, allusivo ed impalpabile, che conserva il mistero fino all'ultimo, sospendendo i luoghi tra realtà e sogno e trasformandosi in una riflessione tra civiltà e natura. Koch Media si occuperà anche della distribuzione dell'omonima serie-tv con Natalie Dormer in un'edizione DVD e blu-ray da 3 dischi. 

A partire dalla stessa data, sarà distribuito anche Una preghiera prima dell'alba. Il film, tratto da un fatto realmente accaduto, racconta la storia di Billy Moore, un giovane pugile inglese detenuto in una prigione thailandese per possesso di droga. In questo luogo ostile, può scegliere tra due sole possibilità: morire o cercare di sopravvivere. Quando l'amministrazione penitenziaria lo autorizza a partecipare ai tornei di muay-thai, Billy comprende che quella è la sua unica possibilità per restare vivo. La storia di questa tremenda odissea carceraria ha riscosso successo presso critica e pubblico. 

L'ultimo film ad essere distribuito sarà Le ereditiere, presentato al Festival di Berlino. Chela e Chiquita, discendenti da famiglie benestanti, convivono da oltre trent'anni. Dopo un tracollo finanziario, sono costrette a vendere i beni ereditati. L'arresto di Chiquita costringe Chela ad affrontare una nuova realtà. Nel corso della sua nuova vita, Chela incontra Angy, molto più giovane di lei, con cui stabilisce un rapporto molto speciale. Per Chela inizia una vera e propria rivoluzione.

Ad arricchire il catalogo del mese, ci pensano anche Ape Maia-Le olimpiadi di miele, che segna il ritorno di una delle più grandi icone di animazione in una straordinaria avventura in CGI e Adventure Time, che rappresenta il primo frutto del neo accordo stipulato tra Koch Media e Turner, leader nel settore dell'intrattenimento per bambini.

Infine, Anime Factory distribuirà Ken il Guerriero-Volume 4 in una straordinaria edizione in DVD da 5 dischi con booklet di 36 pagine su bozzetti preparatori e sinossi dei singoli episodi, Ken il Guerriero-La leggenda di Julia e Jin-Roh-Uomini e lupi, in un'edizione imperdibile e ricchissima di contenuti extra. 

martedì 8 gennaio 2019

DIAMO UNO SGUARDO AL CATALOGO HOME-VIDEO UNIVERSAL DI FEBBRAIO! IL PRIMO UOMO, HALLOWEEN E VENOM SONO SOLO ALCUNI TRA I TANTI TITOLI CHE SARANNO MESSI IN VENDITA!

di Matteo Marescalco

Il mese degli innamorati, per i fedelissimi alle uscite home-video Universal, propone uno dei migliori calendari degli ultimi tempi. I prodotti distribuiti, infatti, saranno eterogenei e numerosi ed arricchiranno le vostre collezioni di titoli davvero straordinari. Iniziamo a dare uno sguardo al catalogo!

A battezzare le uscite del 6 Febbraio sarà Venom, il recente film di Ruben Fleischer con protagonista Tom Hardy nei panni dell'anti-eroe Marvel. Nel laboratorio dell'ambigua Life Foundation, il leader senza scrupoli Carlton Drake tenta di innestare il simbionte che ha riportato da una missione spaziale dentro un organismo umano. Le cavie, tuttavia, muoiono una dopo l'altra. Il giornalista d'inchiesta Eddie Brock, che a causa del suo ultimo incontro con Drake ha perso lavoro e fidanzata, non può stare fermo e si intrufola nel laboratorio. Ma è proprio in Eddie che il parassita alieno Venom troverà l'ospite perfettamente compatibile di cui andava in cerca. Venom sarà disponibile in diverse versioni. Potrete acquistarlo in DVD, blu-ray disc, blu-ray 3D e in 4K Ultra HD.

L'altra uscita rivolta ai fan del genere sarà Johnny English colpisce ancora, disponibile in DVD, in Blu-ray e in un esclusivo cofanetto che raccoglie l'intera trilogia. La comicità inconfondibile di Rowan Atkinson torna con la spy comedy che ha svecchiato la commedia inglese recente e con il personaggio meno hi-tech che esista. Il film sfodera una serie irresistibile di gag rivolte a tutta la famiglia e a tutte le età. Ovviamente, ce n'è anche per gli appassionati di horror e thriller. Sempre dal 6 Febbraio, infatti, sarà disponibile anche Searching, film che affronta con occhio critico la crescente consapevolezza del confine esistente online tra pubblico e privato. David Kim è un vedovo americano di origini coreane la cui figlia adolescente scompare improvvisamente senza lasciare traccia. O, meglio, tutte le tracce che ha lasciato sono rinchiuse nel mondo dei social network e nel portatile che la ragazza ha lasciato a casa. Cosa può fare un padre amorevole ma che ignora questo versante privato della vita della figlia? Il film sarà disponibile in DVD e blu-ray. Infine, toccherà a Nureyev, documentario dedicato a Rudolf Nureyev, considerato il più grande ballerino del XX secolo. 

Ma non finisce mica qui! La prima parte del mese, infatti, vedrà scendere in campo una serie di uscite per la collana San Valentino Collection. Tra i titoli rieditati ci saranno 50 volte il primo bacio, Cuori ribelli, Dear John, Il mandolino del capitano Corelli, Insonnia d'amore, Prima ti sposo poi ti rovino, Restless-L'amore che resta, Un amore a 5 stelle e Vi presento Joe Black.

Spostiamoci, adesso, alle uscite del 20 Febbraio. Il meglio sta per arrivare!
Ad inaugurare le uscite della seconda parte del mese, infatti, sarà il film che ha aperto la scorsa edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Stiamo parlando de Il primo uomo, diretto da Damien Chazelle ed interpretato da Ryan Gosling. Neil Armstrong, ingegnere aeronautico ed aviatore americano, conduce una vita ritirata con la famiglia. La morte prematura della primogenita, tuttavia, lo spinge a partecipare al programma Gemini, il cui scopo era sviluppare le tecniche necessarie ad affrontare i viaggi spaziali avanzati e impiegati nella missione Apollo. Selezionato come comandante della missione Gemini 8, Neil è il primo civile a volare nello spazio ma sulla Terra le ripercussioni si faranno sentire. Tra incidenti tecnici e lutti in decollo e in atterraggio, tra guerra del Vietnam e tensioni sociali del '68, Neil riuscirà a prendersi anche la Luna. Il film sarà disponibile in DVD, blu-ray e 4K Ultra HD.

La seconda uscita del 20 Febbraio porta il titolo di Halloween, il sequel del cult-movie diretto da John Carpenter. A 40 anni di distanza dall'originale, Laurie Strode si prepara per il ritorno di Michael Myers, lo psicopatico che ha massacrato i suoi amici durante la notte di Halloween del 1978. Per tutti quegli anni, Laurie è rimasta chiusa in casa, imponendo la reclusione anche alla figlia Karen, con l'intento di proteggerla dall'inevitabile ritorno del mostro. Quando Myers viene trasferito dall'ospedale psichiatrico di Smith's Grove, le paure di Laurie si rivelano fondate. Questo sequel si è trasformato nel terzo maggiore incasso di tutti i tempi per Blumhouse e arriverà in vendita in DVD, blu-ray e 4K Ultra HD.

Infine, l'ultimo titolo degno di nota del mese è Piccoli Brividi-I fantasmi di Halloween. Il titolo sarà disponibile in edizione singola e nel cofanetto Piccoli Brividi-2 Movie Collection, che lo unisce al precedente e meglio riuscito capitolo con Jack Black. Ad arricchire ulteriormente il catalogo ci pensano le uscite della Carnevale Collection, rivolte ad un pubblico più infantile. Curioso come George, Paw Patrol, Peppa Pig-Bolle di sapone e Spongebob-I pantaloni tondi allieteranno i pomeriggi dei più piccoli.

ANIME FACTORY DISTRIBUISCE IN HOME-VIDEO LA RACCOLTA COMPLETA DI UFO ROBOT GOLDRAKE, SERIE CARDINE DELL'ANIMAZIONE GIAPPONESE!

di Matteo Marescalco


Come tutti i fan sanno già, Anime Factory rappresenta l'anima orientale di Koch Media, la sua identità legata all'animazione giapponese. Nel corso degli ultimi anni, Anime Factory ha portato sul mercato cinematografico ed home-video i grandi classici del passato che sono tornati in versione rimasterizzata sul grande schermo o in edizioni limitate e da collezionisti. 

Questa volta, ci occuperemo dell'edizione home-video di Ufo Robot Goldrake, il grande cult dell'animazione giapponese andato in onda nel 1975, basato sul manga concepito dall'inesauribile mente geniale di Go Nagai e prodotto dalla Toei Animation come terzo e ultimo atto della trilogia dei Mazinger. Nonostante Ufo Robot Goldrake sia il canto del cigno della trilogia robotica, nel nostro Paese è arrivato anticipando la messa in onda di Mazinga Z e de Il Grande Mazinga.

La storia di Ufo Robot Goldrake non ha bisogno di tante presentazioni. Alcor è un ex pilota del robot Mazinger Z e torna in Giappone dopo un soggiorno negli Stati Uniti, dove è divenuto esperto in ufologia ed ha costruito un prototipo di disco volante, il TFO. Qui conosce il Dottor Procton, direttore del Centro Ricerche Spaziali, e suo figlio Actarus, che, in realtà, si rivela essere Duke Fleed, alieno della stella Fleed, fuggito a bordo del potente disco-robot Goldrake a causa dell'invasione delle bellicose armate del pianeta Vega. All'improvviso, una flotta di dischi volanti veghiani attacca la Terra: è questo il momento in cui Goldrake entra in azione!

I dialoghi briosi e solari creano i giusti momenti di attesa in vista di ogni battaglia tra Goldrake e l'alieno di turno. A questa saggia modalità di sviluppo del racconto contribuiscono intrecci elaborati caratterizzati anche da momenti drammatici. Ma andiamo, finalmente, a dare un'occhiata all'edizione in blu-ray che ci ritroviamo tra le mani. Il cartonato rigido esterno contiene il primo di tre box dedicati alla serie. Il cofanetto in amaray ha, al suo interno, un booklet d'eccezione con le trame dei primi 28 episodi, con bozzetti preparatori per la realizzazione dei personaggi, fondali e vintage gallery. Insomma, il volume di approfondimento è piccolo ma curato. L'edizione contiene ben 4 dischi con 28 episodi su 74 totali (disponibili nel box 2 e 3).

Possiamo affermare che, ancora una volta, Anime Factory ha colpito nel segno, offrendo agli appassionati la possibilità di collezionare una serie che ha segnato indelebilmente il mondo dell'animazione mondiale e che arricchirà le videoteche di chiunque la acquistasse!

Scheda tecnica
Supporto: Blu-ray disc
Titolo: Ufo Robot Goldrake
Durata: 700 minuti
Genere: Animazione
Produzione: Giappone 1975
Regia: Masayuki Akehi, Tomoharu Katsumata, Masamune Ochiai
Sceneggiatura: Shozo Uehara, Keisuke Fujikawa, Tohojiro Andou
Cast: /
Distribuzione: Anime Factory per Koch Media
Data di uscita: 22/11/2018
Formato video: 1.33:1, 1080p Full HD
Audio: Giapponese 2.0 PCM, Italiano 2.0 PCM (Nuovo doppiaggio), Italiano 2.0 PCM (Doppiaggio storico)
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Doppiaggio storico rimasterizzato, sottotitoli italiani fedeli all'originale, signle di testa e coda storiche della versione tv italiana

lunedì 7 gennaio 2019

MIDNIGHT FACTORY INAUGURA MIDNIGHT CLASSICS E METTE IN VENDITA IN HOME-VIDEO UNA STRAORDINARIA EDIZIONE LIMITATA DI NON APRITE QUELLA PORTA!

di Matteo Marescalco

Stavolta si fa sul serio, più del solito. Lo scorso Luglio, Midnight Factory, l'etichetta italiana specializzata nel cinema horror e fantastico internazionale ha compiuto tre anni. Si è trattato di un triennio di successi straordinari, con oltre 70 film distribuiti in home-video e oltre 100.000 visite in media al sito ufficiale ogni mese. Per festeggia tale traguardo ed offrire al proprio pubblico sfide e proposte sempre più interessanti, Midnight Factory ha presentato una nuova sezione, Midnight Classics, che ingloba sotto il proprio brand una collezione unica e irripetibile di cult movies che hanno reso grande il cinema horror. L'idea di affiancare una serie di classici agli horror moderni distribuiti in home-video (noi di Diario di un cinefilo abbiamo avuto modo di recensire le edizioni Midnight Factory di Downrange, Ghost Stories, German Angst e di Hereditary-Le radici del male) risale al 2016, quando Nicolas Winding Refn e Dario Argento presentarono alla Mostra del Cinema di Venezia l'edizione restaurata in 4K di Zombi di George Romero, proiettato come spettacolo di mezzanotte. 

Tuttavia, è proprio da quest'anno che il progetto Midnight Classics è entrato nel vivo con la distribuzione, tra le altri, delle collector's edition di L'armata delle tenebre di Sam Raimi, Carrie di Brian De Palma e Il tunnel dell'orrore di Tobe Hooper. Tutti i film del nuovo marchio sono proposti in edizioni esclusive e limitate, arricchite di ore di contenuti speciali, interviste, approfondimenti e libretti illustrativi, arricchiti da preziosi box-set da collezione.

Grazie a Koch Media, abbiamo ricevuto l'edizione Midnight Classics di Non aprite quella porta-The Texas Chainsaw Massacre di Tobe Hooper e abbiamo avuto modo di dare uno sguardo alla straordinaria edizione che conferma l'enorme lavoro portato avanti nel corso degli anni. Iniziamo dal cofanetto esterno in cartonato rigido. La grafica del digipack è stata affidata a un'icona dell'illustrazione cinematografica italiana, Enzo Sciotti, autore, tra gli altri, dei manifesti di ...E tu vivrai nel terrore: L'aldilà, La casa 2 e Demoni. L'involucro esterno rappresenta Leatherface, il temibile protagonista del film, “baciato” dal sole texano.

Diamo un'occhiata all'interessantissima fattura della confezione interna. Costruita come fosse un libro, l'edizione ospita ben tre dischi. Il Disco 1 contiene una copia del film in 4K Ultra HD, in modo che lo spettatore possa vivere nella maniera più dettagliata possibile questa esperienza di puro terrore sullo schermo. Ovviamente, il versanti video è coadiuvato da un comparto audio assolutamente all'altezza della situazione, in grado di esaltare le urla del gruppo di ragazzi smembrati da Leatherface. Il Disco 2 presenta una copia del film in blu-ray, mentre il Disco 3 è interamente dedicato ai Contenuti Speciali, rigorosamente in blu-ray. Gli extra hanno una durata di ben 5 ore e rappresentano la portata principale di questa straordinaria edizione. Ad arricchire ulteriormente la limited edition ci pensa un booklet di approfondimento firmato da Nocturno Cinema e disponibile sia in lingua italiana sia in inglese. Un nutrito e dettagliato extra ci rivela tantissimi segreti sulla produzione e sulla realizzazione del film. 

Per quanto riguarda i contenuti speciali del Disco 3, c'è ben poco da dire. Le 5 ore di extra rendono unica e ancor più preziosa questa lussuosa riedizione da collezione del caposaldo di Tobe Hooper. Al di là dei bloopers, della galleria fotografica del film, di trailer, spot radiofonici e televisivi e del finale alternativo nella versione italiana, il disco contiene anche numerose interviste agli attori, ai membri della crew, al production manager, una serie di famosi documentari e un tour della casa in compagnia del primo mitico Leatherface. L'edizione è disponibile anche in formato DVD.

Scheda tecnica
Supporto: 4K Ultra HD e Blu-ray disc
Titolo: Non aprite quella porta-The Texas Chainsaw Massacre
Durata: 1h 24minuti film + 5h contenuti extra
Genere: Horror
Produzione: USA 1974
Regia: Tobe Hooper
Sceneggiatura: Kim Henkel, Tobe Hooper
Cast: Marilyn Burns, Allen Danzinger, Paul A. Partain,William Vail, Teri McMinn, Edwin Neal, Jim Siedow, Gunnar Hansen
Distribuzione: Koch Media
Data di uscita: 22/11/2018
Formato video: 16:9 1.78:1 2160p
Audio: Dolby Atmos Inglese, Dolby Atmos Italiano storico, 7.1 DTSHD HR Italiano, Italiano 2.0 DTS, 1.0 DTSHD Master Audio
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: The Texas Chainsaw Massacre: The Shocking Truth, The Shocking Truth: Scene Tagliate, Off the Hook: con Teri McMinn, Flesh Wounds: seven stories of the saw, Cutting chainsaw con J. Larry Carroll, Intervista col production manager Ron Bozman, Tour della casa con Gunnar Hansen, Horror's hallowed ground: The Texas Chainsaw Massacre, Grandpaw's tales con l'attore John Dugan, Trailer 40o anniversario, Trailer 1, Trailer2, Tv Spot 1, Tv Spot 2, Tv Spot 3, Radio Spot, Bloopers, Photogallery, Scene tagliate, Nuove scene tagliate, Finale alternativo (versione italiana), Commenti audio (Tobe Hooper, Hooper/Hannen/Pearl, Pearl/Carroll/Nicolau, M. Burns/Danzinger/Partain/R. Burns), Booklet di 20 pagine con approfondimenti

domenica 6 gennaio 2019

HEREDITARY-LE RADICI DEL MALE ARRICCHISCE LA COLLANA MIDNIGHT FACTORY E GETTA TERRORE NELLE VOSTRE CASE!

di Matteo Marescalco

Negli ultimi anni, diversi horror hanno catturato l'attenzione di pubblico e critica, raggiungendo ragguardevoli successi e “risvegliando” un genere che alcuni continuano a ritenere minore. Film come Babadook, It follows, The VVitch, Get out, A quiet place ed Hereditary-Le radici del male sono riusciti ad affermarsi prepotentemente nell'immaginario collettivo come dei veri e propri instant-cult. Presentato all'ultima edizione del Sundance Film Fest e sbarcato nelle sale italiane durante la stagione estiva, Hereditary è stato definito da molti come “L'esorcista della sua generazione”. Gigantesca cantonata o, in effetti, si tratta di un film che è stato in grado di colpire le giuste corde emotive? 

Per chi non avesse avuto modo di verificare in sala, accorrono in soccorso Koch Media e Midnight Factory che, dallo scorso Novembre, hanno distribuito il film in home-video. Il debutto di Ari Aster è confluito nella collana dedicata ai classici contemporanei di cinema horror, thriller e fantasy, di cui abbiamo già avuto modo di recensire Downrange, Ghost Stories e German Angst. Grazie alla casa di distribuzione, abbiamo avuto modo di dare uno sguardo all'edizione in blu-ray disc.

Il primo cambiamento in ambito Midnight Factory riguarda la confezione dell'edizione. La carta semi-lucida del cofanetto, infatti, lascia il posto ad un cartoncino più opaco e satinato più piacevole al tatto. La copertina rigida contiene, al suo interno, l'amaray del Blu-ray con i quattro character poster dedicati ai principali personaggi del film. Come al solito, a catturare in modo particolare l'attenzione ci pensa il booklet di approfondimento firmato da Manlio Gomarasca e Davide Pulici di Nocturno Cinema, rivista specializzata in cinema di genere. I due costruiscono un nutrito discorso sulle specificità del film che può essere consultato sia prima sia dopo la visione e che conduce dentro l'universo esoterico di Hereditary. Dopo la morte della nonna, una donna misteriosa ed isolata dal resto del mondo, la famiglia Graham inizia a trovarsi nel mezzo di eventi sempre più inquietanti. Sembra che la donna, infatti, nonostante sia deceduta, continui a gettare sulla sua famiglia una sorta di ombra oscura, in modo particolare sulla nipote adolescente. Quando la situazione precipita, sarà compito della madre della ragazza esplorare una dimensione malvagia per evitare il triste e oscuro destino che tutta la famiglia sembra aver ereditato. 

La qualità superiore del blu-ray garantisce uno standard di visione sopra la norma e trasporta in una dimensione di terrore che rende attonito lo spettatore. Il climax strano ed insinuante è tutto basato sulla costruzione di lutto, distacco e dolore. Quasi come fosse un gemello di Babadook, anche Hereditary è ossessionato dall'elaborazione del lutto e dalla repressione di sentimenti violenti all'interno del nucleo fondamentale, dando vita ad un'indagine sulle paure ancestrali dell'uomo e su come queste si specchino in una contemporaneità che appare sempre più inerme nei loro confronti. Con il passare dei minuti, la tensione accumulata si spezza e deflagra in un terzo atto che esibisce e scuote con prepotenza.

A completare l'ottima limited edition ci pensano anche i Contenuti Speciali: Making of, dedicato al processo realizzativo del film e alle difficoltà incontrate da cast e crew, Scene tagliate e Trailer. Amanti dell'horror e non, cosa aspettate a fare vostro il cofanetto di un film così singolare e difficilmente dimenticabile? 

Scheda tecnica
Supporto: Blu-ray disc
Titolo: Hereditary-Le radici del male
Durata: 2h 10minuti
Genere: Horror
Produzione: USA 2018
Regia: Ari Aster
Sceneggiatura: Ari Aster
Cast: Toni Collette, Gabriel Byrne, Alex Wolff, Milly Shapiro
Distribuzione: Koch Media su concessione di Key Films
Data di uscita: 8/11/2018
Formato video: 16:9 (2.00:1) con una risoluzione di 1920x1080 pixel, 24 frame al secondo
Audio: 5.1 DTS-HD Master Audio Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Making of, Trailer, Scene tagliate 

sabato 5 gennaio 2019

DAL 13 DICEMBRE E' DISPONIBILE IN HOME-VIDEO LOOKING FOR LENNON, DOCUMENTARIO CHE RACCONTA L'INFANZIA DI JOHN LENNON

di Matteo Marescalco

«You may say I'm a dreamer, but I'm not the only one». 

Un po' tutti conoscono il versante pubblico di John Lennon, membro dei Beatles nonché uno dei maggiori personaggi della storia musicale del XX secolo. Filantropo, pacifista ed autore di alcune tra le più celebri canzoni di tutti i tempi, Lennon si è affermato presso l'immaginario del grande pubblico come un uomo ed un artista da imitare e da cui prendere spunto. In pochi, tuttavia, conoscono il lato privato del musicista e, in modo particolare, le vicende che hanno animato la sua vita fino alla formazione dei Beatles ed al raggiungimento della notorietà.

Per sopperire a questa mancanza, Koch Media ha distribuito nel mercato home-video Looking for Lennon, un documentario incentrato proprio sulla leggendaria figura del cantante dei Fab Four. Il film racconta i primi anni di vita di John Lennon e gli episodi che hanno influenzato la sua personalità e la sua musica, grazie a rari e inediti momenti, con interviste alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi collaboratori più cari.

Pochi mesi fa, abbiamo recensito in anteprima Lauda, un altro documentario distribuito da Koch Media e dedicato al grande pilota della Ferrari. Looking for Lennon si sviluppa in modo molto simile a Lauda. Dopo un preambolo dedicato alla storia di Liverpool, città che ha dato i natali ai Beatles, il racconto pone l'accento sulla difficile infanzia di Lennon, alle prese con le numerose relazioni della madre e gli sballottamenti da un posto all'altro che hanno reso il musicista privo di vere radici. Cresciuto in casa con Zia Mimi, fin da adolescente, John ebbe modo di affermarsi come un leader nei confronti dei suoi compagni di infanzia, non disdegnando di rifugiarsi spesso nella sua cameretta per leggere ed ascoltare musica alla radio. Il documentario si concentra soprattutto sul concerto dei Quarrymen, dove John incontrò Paul McCartney, dando vita al nucleo centrale dei futuri Beatles, e termina la narrazione il 17 Agosto 1960, quando nacque ufficialmente il nome dei The Beatles. 

Sicuramente, Looking for Lennon arricchisce il già fiorente settore dei documentari dedicati alla figura di John Lennon e si afferma come un prodotto da non perdere per chi volesse venire a conoscenza di ulteriori dettagli sull'infanzia e sull'adolescenza del cantautore polistrumentista. Che aspettate? Il documentario è disponibile per gli store fisici e digitali a partire dallo scorso 13 Dicembre!

Scheda tecnica
Supporto: DVD
Titolo: Looking for Lennon
Durata: 1h 34minuti
Genere: Documentario
Produzione: Gran Bretagna 2017
Regia: Roger Appleton
Sceneggiatura: /
Cast: /
Distribuzione: Koch Media
Data di uscita: 13/12/2018
Formato video: 1.77:1
Audio: 2.0 Dolby Digital Italiano, Inglese, 2.0 DTS Italiano
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: /

GRAZIE A KOCH MEDIA, ARRIVA IN HOME-VIDEO IO, DIO E BIN LADEN, IL NUOVO FOLLE ED IRRIVERENTE FILM DI LARRY CHARLES!

di Matteo Marescalco

Grazie a Koch Media, è da poco arrivato in DVD e in blu-ray uno dei film più folli ed irriverenti dell'anno appena trascorso. Diretto da Larry Charles (sceneggiatore di Seinfeld e regista di Borat, Bruno e de Il dittatore), interpretato da Nicolas Cage e da Russell Brand, Io, Dio e Bin Laden racconta un'incredibile storia vera. L'eccentrico Gary Faulkner è un disoccupato con alle spalle qualche condanna per reati minori e con un'insana passione per la birra. Dopo un'apparizione divina, Gary comprende di avere una missione nella sua vita: partire per il Pakistan e catturare una volta per tutte Bin Laden. Armato di una spada da samurai, acquistata durante una televendita, e della convinzione, risalente all'infanzia, di dover fare qualcosa di epico, Faulkner, malato di reni ma psicologicamente dichiarato sano, lascia la donna che lo ama e lo sopporta per inseguire il suo destino. Ma l'impresa di catturare il leader di Al-Qaeda non è delle più semplici.

Basato su una storia vera americana, Io, Dio e Bin Laden è una commedia che mette in luce la sottile linea tra follia e comicità, smarrimento di sé e delirio religioso. Pur in assenza della bizzarria irriverente che animava Borat, il film si distingue comunque per alcune scene al limite del surreale che dileggiano il razzismo strisciante della popolazione americana. Insomma, per gli amanti di un determinato tipo di commedia, Io, Dio e Bin Laden potrebbe essere la giusta scelta!

Ma adesso diamo un'occhiata all'edizione in DVD. Il Menù Principale, lineare ed intuitivo, consente di selezionare le scene, scegliere lingua e sottotitoli e di esplorare alcuni contenuti speciali. Tra gli Extra, è possibile selezionare il Trailer del film ed il Backstage, dedicato alla realizzazione ed alle riprese. Le Interviste a Nicolas Cage, Wendi Mc-Lendon Covey, Russell Brand, Will Sasso e Paul Scheer, a Patrick Newall e a Jeremy Steckler offrono la possibilità di calarsi ulteriormente nelle personalità dei personaggi principali e di venire a conoscenza di curiosi dettagli sulla singolare vicenda da cui è tratto il film. Con i suoi brevi e lineari Contenuti speciali, l'edizione è totalmente al servizio del film e non distrae dagli 88 minuti di purissimo divertimento!

Scheda tecnica
Supporto: DVD
Titolo: Io, Dio e Bin Laden
Durata: 1h 28minuti
Genere: Commedia
Produzione: USA 2016
Regia: Larry Charles
Sceneggiatura: Rajiv Joseph, Scott Rothman
Cast: Nicolas Cage, Russell Brand, Wendi McLendon Covey, Will Sasso, Paul Scheer
Distribuzione: Koch Media 
Data di uscita: 13/12/2018
Formato video: 2.35:1
Audio: 5.1 DTS Italiano, 5.1 Dolby Digital Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Trailer, Backstage, Interviste a Nicolas Cage, Wendi M-Lendon Covey, Russell brand, Will Sasso, Paul Scheer, Patrick Newall, Jeremy Steckler

giovedì 3 gennaio 2019

FEBBRAIO E' IL MESE DI A STAR IS BORN! GRAZIE A WARNER BROS, IL FILM DI BRADLEY COOPER ARRIVERA' IN HOME-VIDEO IN DIVERSE E STRAORDINARIE EDIZIONI!

di Matteo Marescalco

In occasione di uno dei più freddi mesi dell'anno, Warner Bros Home Entertainment sfodera un catalogo di uscite home-video di tutto rispetto. In modo particolare, l'estrema varietà di edizioni di un titolo non potranno far altro che spingerci a trascorrere i freddi e piovosi pomeriggi al tepore dei nostri appartamenti. 

Senza ombra di dubbio, la più preziosa uscita del mese è A star is born, il debutto alla regia di Bradley Cooper che ha conquistato il cuore di pubblico e critica in occasione dell'ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Il film vanta una superba performance di Lady GaGa e, molto probabilmente, sarà uno dei protagonisti dei prossimi Academy Awards. L'ex rom-com star interpreta il musicista di successo Jackson Maine che scopre la squattrinata artista Ally e si innamora di lei. La ragazza ha da poco chiuso in un cassetto il suo sogno di diventare un grande cantante fin quando Jack la convince a tornare sul palcoscenico. Tuttavia, mentre la carriera di Ally inizia a spiccare il volo, quella di Jackson è sul viale del tramonto. Anche la loro relazione sta perdendo colpi a causa della battaglia di Jackson contro i suoi demoni interiori. L'astro nascente rischia di essere ingurgitato da un profondo buco nero. Il film di Bradley Cooper è ubriaco d'amore e caratterizzato da un'acerba purezza che lo rende molto simile ai suoi personaggi. Senza dubbio, si tratta di uno delle maggiori sorprese dello scorso anno.

Grazie a Warner Bros, A star is born arriverà in home-video a partire dal 12 Febbraio. L'edizione in DVD contiene i video musicali tra i contenuti speciali. Più ricca è l'edizione in blu-ray disc: ad accompagnare i video musicali, infatti, sono anche canzoni ed esibizioni inedite e The road to stardom, making A star is born, un approfondimento sulla realizzazione del film. Ad accompagnare le edizioni in DVD e in blu-ray ci pensa anche l'edizione in 4K Ultra HD. Tuttavia, le versioni che andranno maggiormente a ruba e che conquisteranno il cuore degli acquirenti sono altre due. Stiamo parlando dell'esclusivo Cofanetto DVD+CD della colonna sonora+booklet fotografico e della Steelbook edition in blu-ray disc. Insomma, tanta eterogeneità per uno dei nostri colpi al cuore del 2018

A completare il quadro delle uscite del mese sono tre commedie italiane di recente uscita. Uno di famiglia (con Pietro Sermonti, Nino Frassica, Lucia Ocone e Sarah Felberbaum) e Nessuno come noi (di Volfango De Biasi e con Alessandro Preziosi e Sarah Felberbaum) saranno disponibili a partire dal 12 Febbraio, mentre Ti presento Sofia (con Fabio De Luigi e Micaela Ramazzotti) arriverà in DVD a partire dal 21 Febbraio. 

mercoledì 2 gennaio 2019

RALPH SPACCA INTERNET

di Matteo Marescalco

*recensione pubblicata per Point Blankhttps://www.pointblank.it/recensione-film/phil-johnston-e-rich-moore/ralph-spacca-internet


Anche ai margini del Regno delle Principesse Disney c'è vita. Lo aveva dimostrato, 7 anni fa, Ralph Spaccatutto, l'antagonista di un videogioco arcade impegnato a dimostrare ai suoi colleghi che sono le imperfezioni, i glitch e i disturbi nel sistema a strappare il cielo e a fornire vie di fuga in grado di aggirare i percorsi precostituiti. A dar vita alle nuove avventure di Ralph e Vanellope in Ralph Spacca Internet sono Phil Johnston e Rich Moore, lo stesso duo alle spalle di Ralph Spaccatutto e di Zootropolis. E si ritorna ancora in una sala buia o nel retrobottega di qualche bar in cui pulsano le luci di tanti videogiochi che offrono ore e ore di divertimento a 8-bit. Questa volta, però, c'è una novità. A causa di un incidente al volante del suo arcade, Vanellope rischia di rimanere senza vita. L'unica soluzione è uscire dalla gabbia della sala giochi ed immergersi nell'infinito universo di Internet, reso raggiungibile dalle autostrade virtuali inaugurate dall'arrivo del wi-fi. L'obiettivo è raggiungere Ebay, uno strano magazzino che vende oggetti in gran parte usati, ed ordinare un articolo di ricambio per il videogame di Vanellope. Ma, su Internet, ogni cosa ha un prezzo e quest'avventura potrebbe costare cara al forte sentimento di amicizia che lega Ralph e Vanellope. 

Uno dei principali pregi di Ralph Spacca Internet è aver trasformato il mondo del world wide web in qualcosa di tangibile e di fisico. Come accaduto in Inside Out, anche il film di Johnston e Moore prova a rendere palpabile l'impalpabile. Nel film Pixar, toccava alle emozioni primarie e ai labirinti dei sentimenti assumere un volto ed un aspetto; qui, il gigantesco universo di Internet è rappresentato come fosse un aeroporto del futuro. Metropolis, Blade Runner, la catena di montaggio Ford e King Kong sono i primi spettri referenziali che vengono in mente. Il caos nevrotico dell'universo digitale è riprodotto in ogni sfumatura. Infatti, a trovare spazio è sia Oh My Disney, il sito ufficiale del colosso americano rappresentato, ovviamente, come un gigantesco castello-parco di divertimenti che ospita al suo interno tutte le creature Disney, sia l'anfratto periferico del darknet, popolato da pop-up e malware con felpe e cappuccio.